Da alcuni giorni sto pensando di tornare a scrivere un blog. Non mancano consigli su come scrivere (mi viene in mente Finding Forrester) e motivi per cui scrivere (vedi Jeff Atwood).

Sicuramente un motivo sbagliato per iniziare a scrivere è provare una nuova piattaforma di blogging. Sono però troppo curioso di vedere come funziona questo Ghost. Ma questa non sarà una recensione del prodotto, che comunque mi sembra buono.

La cosa che mi piace di più, rispetto ad esempio a Tumblr (qui il mio buon vecchio Acid2, che resiste dal 2007), è che non c'è tutta la pressione del social network. Ho provato in passato a fare una coda di articoli in bozza, tornando successivamente per correggere, completare e pubblicare, ma appena entrati in dashboard si viene sommersi da una marea di contenuti ed è difficile ritornare alla propria coda di lavoro.

D'altra parte c'è una cosa in Tumblr che è insuperata: non è necessario mettere un titolo per scrivere un post. Ma forse stiamo parlando di uno strumento che serve ad altro.